Coppa Campania, si infrange il sogno dell’Ansi Formazione Benevento5

0
35
views

Una finale, quella andata in scena al PalaFerrara di Benevento, sede scelta per le Final Eight 2019, che resterà nella storia del calcio a 5 sannita e non solo, complice una cornice di pubblico da brividi con oltre un migliaio di tifosi.

Primo tempo – Come ogni finale che si rispetti, l’avvio di gara è stato senza particolari sussulti e sono stati i ragazzi di mister Sorice a rompere gli indugi provando l’affondo con Campano e Battista Russo, quest’ultimo fermato da un grande intervento di uno straordinario Infante. Lo Sporting Limatola, attuale capolista della serie C1, non è stato certo a guardare iniziando a tessere la sua ragnatela di passaggi e per due volte ci è voluta tutta l’abilità di uno straordinario Prozzillo per mantenere la porta beneventana inviolata. Rotti gli indugi, il match non ha lasciato un attimo di respiro con un ritmo infernale come filo conduttore e tante occasioni su entrambi i fronti. Poi, quando l’intervallo sembrava dietro l’angolo con il punteggio ancora fermo sullo 0-0, ci ha pensato un guizzo improvviso di Tauro a spezzare l’equilibrio con la rete del vantaggio dell’Ansi Formazione Benevento5 che ha fatto esplodere di gioia la zona occupata dai supporter giallorossi.

Secondo tempo – Nella ripresa, ben sapendo le insidie del dover inseguire troppo a lungo, lo Sporting Limatola è partito a razzo alzando fin da subito la pressione. A complicare le cose per i ragazzi di mister Sorice ci si è messo, purtroppo, un problema muscolare che ha notevolmente limitato l’esperto Antonio Campano e il pareggio di Iazzetta al 5′, di fatto, ha cambiato l’inerzia della gara in favore degli avversari. Poco dopo è arrivato anche il vantaggio del Limatola e da qui in poi il match si è fatto più spigoloso (seppur mai cattivo) con i ragazzi di mister Parisi bravi a raggiungere molto presto il quinto fallo. Proprio dal dischetto del tiro libero, l’attuale prima della classe in serie C1 ha trovato anche il 3-1 e lo stesso copione si è materializzato al 14’ con il 4-1, sempre dalla mattonella dei 10 metri mentre in precedenza Infante era stato mostruoso sulle due conclusioni ravvicinate di Offreda e Serino. Sul 4-1, c’è stato un lampo improvviso di Battista Russo che ha servito a Iannelli un pallone solo da spingere in rete per il 4-2 e con soli due gol da dover recuperare, la squadra di mister Sorice ha provato a rimettere tutto in discussione. Per qualche minuto i giallorossi hanno accarezzato la clamorosa rimonta ma tutto si è spento al 17’ quando il 5-2 del Limatola ha messo in anticipo la parola conclusiva sulla finale.

Di questa intensa tre giorni di calcio a 5 nella terre delle streghe, senza dubbio resterà negli occhi di tutto lo straordinario colpo d’occhio del PalaFerrara gremito per la finale in ogni ordine di posto, prova evidente che anche nel Sannio ci sono le competenze e l’entusiasmo per organizzare una manifestazione simile che ha reso Benevento il centro del futsal campano grazie all’ottimo lavoro posto in essere dal dg Antonio Collarile e da tutto il suo staff che hanno lavorato sodo per raggiungere un traguardo simile.